Gli eventi estivi a Bellaria-Igea Marina

Published by:

La bella stagione si apre con la Pasqua a Bellaria-Igea Marina che quest’anno prevede il concerto di Paura Turci in piazza Matteotti. Il giorno 1° aprile la cantante e autrice regalerà emozioni con il suo speciale magnetismo. L’ingresso è libero. Tante le strutture aperte a Pasqua, tra cui l’hotel Francesca e Meritime.

Per gli amanti dello sport e soprattutto del calcio, torna dal 28 Mar 2018 al 02 Apr 2018

il 37° Torneo Daniele Pecci – 9° Memorial Ferruccio Giovanardi-Categoria Giovanissimi. Si tratta del tradizionale appuntamento che da oltre 30 anni porta il calcio giovanile a Bellaria.

Sempre legato allo sport è la 18° edizione Young Volley on the Beach in programma dal 24 aprile al 1° Maggio, si tratta di un’anteprima di estate sulle spiagge della riviera romagnola: 9.000 persone, tra atleti, allenatori e famiglie provenienti da tutta Italia, 1.450 squadre che si incontrano sotto rete.

Al Palazzetto dello Sport di Igea Marina, si tiene dal 04 al 06 Maggio il Campionato Nazionale Ginnastica Ritmica CSEN.

Da non perdere è anche la Maratonina dei Laghi, dal 13 al 13 Mag 2018 giunta alla sua 45° edizione, che attraversa tutta la città. Il percorso si snoda su gran parte del territorio cittadino, toccando i punti più caratteristici: il lungomare, il porto-canale, l’Isola dei Platani (centro di Bellaria), la Borgata Vecchia, il Castello Benelli a Bordonchio, passando naturalmente dal Lago del Gelso per arrivare in Viale Ennio (centro di Igea Marina).

Giunge invece alla 25° edizione Kiklos Sand Volley, dal 18 al 20 Maggio 2018 Open 4×4 e 2×2 maschile e femminile.

Dal 18 al 20 Maggio va in scena il Campionato Nazionale Ginnastica Ritmica CSEN, in programma al Palazzetto dello Sport di Bellaria Igea Marina.

La Pasqua a Bellaria Igea Marina si veste anche a misura di bambino, regalando eventi imperdibili come la Ruzzolina al mare, il giorno 2 aprile, per riscoprire una vecchia tradizione dedicata proprio ai piccoli. Lungo le piste tracciate sulle dune sabbiose in spiaggia una gara di uova sode colorate utilizzate come “biglie”.

Sempre nel week end di Pasqua sarà possibile visitare i musei cittadini: la Torre Saracena con il Museo delle Conchiglie, la Casa Rossa di Alfredo Panzini, il Museo Radio d’Epoca e Noi. Museo della Storia e della Memoria.

Altro caratteristico evento da non perdere è La Borgata che Danza, la XXVI edizione del

Festival di strada di musiche della tradizione orale, dal 18 al 20 Maggio.

A Luglio si tiene invece il Summer Carnival, il carnevale estivo con sfilata dei carri mascherati lungo Via Panzini e Via Colombo.

Tanti anche gli eventi estivi per i bambini, infatti la Notte Rosa che viene celebrata nel mese di Luglio,non viene regalata solo agli adulti ma anche ai piccini: parchi, piazze e aree pedonali accolgono trucca bimbi, giocolieri, spettacoli teatrali e iniziative per bambini a cura della Compagnia dei Ciarlatani.

Da giugno a settembre si tiene Milleluci: spettacoli teatrali, concerti, incontri che si succedono tra Bellaria e Igea Marina.

Ogni anno verso la metà di luglio la Borgata Vecchia di Bellaria rievoca l’epoca in cui i Turchi lambivano queste coste. Si tratta di una festa suggestiva, con danze, musica e cibi orientali. Evento clou della festa, la Giostra Saracena a cavallo che chiude i tre giorni del festival.

Infine, tra tutti questi eventi, ed altri ancora in programma, non potevamo di certo mancare di menzionare la mitica Sagra della Piadina: tre giorni dedicati alla regina delle tavole romagnole. L’evento fa parte dei Piadina Days, grande festa della piadina che tocca vari comuni della provincia di Rimini e di Forlì- Cesena. Si svolge il secondo fine settimana di settembre.

Stampa flexografica: la miglior soluzione per stampare etichette flessibili

Published by:

-Nu-Maber-stampatore-flexo-impianti-impianti-stampa-flexo-plotter-da-taglio.jpg.600x0_q85

Il packaging è uno dei settori che negli ultimi anni sono cresciuti di più. L’incremento nel 2016 è stato del 6,6% secondo quanto riferito dal presidente di Ucima (l’unione dei costruttori italiani di macchine automatiche) a Il Sole 24 Ore. La crescita esponenziale dell’e-commerce porta con sé un rinnovato bisogno di imballaggi e packaging, che sempre di più si distingueranno anche come strumento di marketing. Non è escluso però il mercato agroalimentare o quello della GDO: tutti hanno bisogno di confezionamenti con una stampa di qualità.

Tra questi rientrano, ad esempio, imballaggi ed etichette flessibili: adatti in particolar modo per gli alimenti (non rilasciano umidità e resistono bene anche alle basse temperature), che però hanno bisogno di tecniche di stampa adeguate. Le shrink labels (o sleeves) rappresentano l’ultima frontiera del packaging alimentare industriale: ormai non vengono utilizzate solo per etichettare barattoli e confezioni, ma anche nella realizzazione di film protettivi richiudibili e altre soluzioni ecologiche.

 

Ma come stampare su di esse? La soluzione migliore è la flexografia: con i suoi cliché di gomma o fotopolimero, la stampa flessografica riesce a stampare con grande precisione anche sulle superfici plastiche e flessibili. Si tratta di una tecnica nata proprio per gli imballaggi industriali, che però ha saputo evolvere negli anni divenendo un punto di riferimento in quanto a qualità e precisione.

Perché scegliere di stampare le proprie etichette flessibili utilizzando un impianto flexografico? In primo luogo, per la qualità: la resa cromatica della stampa flexo su una superficie flessibile è davvero elevata. Il secondo elemento a favore di questa tecnica è il costo: un impianto flexografico ha una grande resa produttiva e un costo, per tirature elevate, concorrenziale rispetto, ad esempio, alla stampa offset. Questo la rende la scelta preferenziale per i packaging industriali, che necessitano di grandi quantitativi in tempi ridotti ad un buon prezzo.

Giwa, la sicurezza fa rima con pavimento antitrauma

Published by:

antitrauma

Giwa è l’azienda leader nella vendita delle pavimentazioni in gomma, pavimenti antitrauma e sportivi, pavimenti antiurto, arredo urbano, attrezzature per parchi gioco e molto altro.

I prodotti per la sicurezza di cui Giwa dispone sono rivolti sia agli enti pubblici come scuole, asili nidi, palestre, centri di accoglienza, negozi, centri commerciali, industrie,

fabbriche, parchi giochi, da installare sia all’aperto che in luoghi chiusi, sia ai privati e alle strutture ricettive.

Una vasta gamma di questi prodotti riguarda proprio la sicurezza ed include le pavimentazioni antitrauma anche per piscine, scuderie, padiglioni, percorsi agility dog, campi sportivi, terrazze, giardini, ecc.

Giwa, specializzato nella vendita di pavimenti antitrauma, pensa alla sicurezza degli ambienti con piastrelle antitrauma che fanno riferimento alla Nuova Europea EN 11 76:2008, entrata in vigore nel 2008, distribuendo pavimentazioni caratterizzate dagli specificano requisiti di sicurezza sia in riferimento alle attrezzature che alle pavimentazioni ad assorbimento d’impatto per parchi gioco.

I pavimenti antitrauma sono obbligatori per legge, in tutti i luoghi destinati ai bambini come scuole, asili, palestre, ludoteche, parchi e tutti i pavimenti che si acquistano da Giwa risultano essere omologati e certificati antitrauma, sono composti da gomma riciclata SBR o gomma sintetica EPDM,  per uso esterno oppure in eva o polietilene se per uso interno. Seguono i processi di qualità in conformità alla norma ISO 9001 e sono certificati secondo la UNI EN 1177; i pavimenti hanno una superficie lavabile, resistente alle intemperie atmosferiche, sono antisdrucciolo ed antiscivolo.

 

I pavimenti antitrauma vengono realizzati con piastrelle autobloccanti, resistenti alle cadute accidentali ed agli urti, per proteggere sia le persone che gli attrezzi.

Giwa propone attraverso i suoi siti dedicati www.pavimentoantitrauma.it e www.giwagiochi.it, anche un arredo urbano di qualità certificata, con l’impiego di materie prime, altamente selezionate. Tutti i prodotti si basano sulla sicurezza, senza dimenticare l’aspetto del design, dello stile e dell’innovazione e si adatta perfettamente con le esigenze di ogni ambiente. Anche per quanto riguarda l’arredo urbano, si specifica che ogni fase di lavorazione viene visionata accuratamente e collaudata e prima di mettere in commercio ogni singolo prodotto, dopo aver effettuato severi test nel rispetto dei parametri di legge.

Giwa si occupa anche della vendita specializzata di giochi e della realizzazione di parchi giochi con una vasta scelta di giochi da esterno: trampolini e tappeti elastici, castelli gonfiabili, scivoli, casette e altalene, strutture multiattività e tanti altri articoli inclusi i  giochi da interno, come ad esempio per ludoteche, asili e scuole.

I pavimenti sportivi Giwa, sono realizzati in gomma, ideali per palestre, per il crossfit e l’allenamento training funzionale. Inoltre l’azienda presenta anche un’ampia gamma di pavimenti sportivi antishock ed antiurto, con superficie in gomma multistrato SBR, in grado di garantire la massima resistenza, con una densità realizzata ai fini di ottenere il totale assorbimento dell’impatto.

Da Giwa è possibile acquistare tutte le varie tipologie di pavimenti sportivi e per palestre, idonei ad ogni disciplina, conformi alle normative europee, come da certificato di assorbimento della forza d’urto secondo la normativa DIN 18032-2- 4/01. Pavimentazioni indoor, per centri fitness, per studi di danza, pavimenti sportivi ottimali per la pratica agonistica a tutti i livelli, massima polivalenza per palestre e palazzetti dello sport, uniformità del grado di elasticità. Oltre ai pavimenti sportivi antitrauma dedicati alle aree gioco, o alle manifestazioni sportive temporanee.

Tutto quello che riguarda la protezione e la sicurezza ha un nome di riferimento, Giwa: qualità, esperienza, innovazione, tecnologia, sempre dalla parte del cliente!

Verande in vetro: scopriamo qualcosa in più

Published by:

Per dare ariosità, spaziosità e armonia a un ambiente di casa, una buona idea potrebbe essere quella di costruire una veranda in vetro.

Si tratta di una soluzione in grado di garantire anche molta luminosità, e di rendere nel complesso molto più piacevole e confortevole l’interno di un appartamento. Lo scopo è quello di esaltare gli spazi esterni come ad esempio i giardini ma anche grandi balconi o cortili. Ma non si limita a questo la funzione di una veranda. Le verande in vetro ad esempio sono molto utili, se installate con i giusti criteri, anche per fungere da isolante e creare un tipo di riscaldamento più naturale per la casa.

Realizzare e progettare una veranda ad uso domestico non è una cosa affatto scontata. Bisogna fare diverse valutazioni, che in molti casi è meglio affidare agli esperti del settore.

Vediamo in questo articolo quali sono gli step da seguire, le nozioni da conoscere a livello normativo e tutte le altre indicazioni utili per costruire una veranda nella propria casa.

Le conoscenze da avere in ambito normativo

Quando si decide di fare un lavoro come quello dell’installazione di una veranda, non bisogna pensare solo al lato estetico e funzionale della faccenda. Bisogna essere informati anche su alcuni aspetti legali che riguardano da vicino la questione. Nello specifico si fa riferimento alla “legge sul piano casa”, poiché un intervento di questo tipo rientra tra quelli che vanno a modificare il volume dell’abitazione.

A questo punto è il caso di illustrare i requisiti richiesti dalla legge. Cominciamo dicendo che le verande sono considerate delle zone soggiorno, e quindi ad esempio non possono essere trasformate in camere da letto.

Un’altra netta distinzione da fare è quella tra le case indipendenti e gli appartamenti in condominio. Nel primo caso, per la veranda basterà richiedere il permesso al proprio comune di appartenenza presentando una D.I.A. (dichiarazione di inizio attività) che è disciplinata dal Testo Unico dell’Edilizia.

Diversa la situazione in caso di condominio. Qui oltre a richiedere l’autorizzazione da parte del comune, il soggetto che ha intenzione di iniziare i lavori deve anche informare gli altri condomini ed accertarsi che l’intervento non danneggi gli spazi comuni.

L’ultima annotazione in questo senso va fatta nei confronti di quegli edifici che costituiscono un patrimonio dal punto di vista storico-architettonico: in questo caso il parere vincolante è quello della Sovrintendenza ai beni culturali, che dovrà esprimersi sulla possibilità di effettuare i lavori valutando alcuni parametri.

Struttura e costi di una veranda in vetro

Eccoci ad analizzare più nel dettaglio le tipologie di veranda e il tipo di intervento da fare.

Intanto bisogna stabilire se si vuole inserire la veranda partendo da un centro parete oppure se si preferisce fare una costruzione ad angolo, unendo due punti dell’appartamento. Poi si stabilisce il tipo di tetto, che può essere spiovente o piano.

Infine va considerata la tipologia di vetrata da scegliere: c’è quella scorrevole che risulta meno ingombrante e più economica, ma dipende anche dalla grandezza della struttura. Poi c’è quella fissa, o ancora esiste quella a battente, che agevola la pulizia del vetro.

Valutazioni importanti vanno fatte anche per quanto riguarda il risparmio energetico, che in taluni casi può essere consistente.

Rimanendo sul discorso legato ai prezzi, c’è da dire che le verande in legno sono quelle più esose. Si arriva a spendere anche oltre tremila euro per una struttura del genere, che però è senz’altro la più apprezzabile sul piano estetico.

Le verande in alluminio e in PVC costituiscono un buon compromesso nel rapporto qualità/prezzo, pur perdendo decisamente qualcosa dal punto di vista dell’estetica.

Comix Park: a Tivoli il primo grande evento dell’anno Cosplay

Published by:

31Chi Cosplay ad inizio anno …

Il 2018 è appena iniziato e non potevano mancare i primi grandi appuntamenti con il mondo del Cosplay. E il Comix Park è IL punto di riferimento per gli appassionati del settore, almeno per tutti i laziali. E a Tivoli, nella Valle dell’Aniene, Nerdpercaso.com e La Casa del Nerd stanno ultimando gli ultimi preparativi per la due giorni (24 e 25 febbraio), che dalle 10.00 a mezzanotte vedrà convergere entusiasti ragazzi e ragazze in abiti ispirati ai loro eroi e personaggi preferiti.

Come in ogni occasione di questo genere, il Cosplay Contest con la premiazione del miglior travestimento è previsto per l’ultimo giorno. Ma non si tratta dell’unico motivo per cui recarsi a Tivoli.

Stand enogastronomici e non solo

Al Comix Park infatti, oltre ad ammirare gli abiti, quasi sempre confezionati o personalizzati dalle stesse persone che li indossano, si potranno visitare decine di stand: gadget, accessori, fumetti ovviamente, action figure, pezzi da collezione, …

Non di solo travestimento vive il cosplayer. E infatti al Parco Sogno di Malala si potrà bere e mangiare; e considerata la “nippofilia” dei presenti, gli organizzatori hanno pensato di dedicare uno spazio food proprio ad un maestro di cibo giapponese, il cuoco Sushidre.

Giochi di ruolo e combattimenti

I giochi di ruolo non possono mancare ad un evento di tale portata. E a Tivoli ci penserà Il Mondo Ancestrale, un gruppo di giovani riuniti in associazione e amanti di tutto ciò che deriva dalla letteratura Fantasy: Narnia, Shannara, Signore degli Anelli e chi più ne ha, più ne metta. Abbigliamento e armi a tema, dunque per partecipare a giochi vari, tornei di spade e soprattutto ad Hammerball, un gioco ideato proprio dal Mondo Ancestrale (che ha pure registrato il marchio), dove due squadre per un totale di 12 giocatori si sfideranno a colpi di martello e palla.

Negli stessi giorni si potrà assistere anche alle simulazioni dei combattimenti, così come si tenevano tra i popoli germanici della Scandinavia centro meridionale, tra l’VIII e l’XI secolo. Tra gli eventi da non perdere infatti va citato anche l’intervento della Valhalla Viking Victory, un’associazione ludico sportiva di appassionati della cultura norrena e dei relativi re ed eroi. Con costumi, spade, coltelli da caccia, scudi si potrà fare un salto in un passato, che ci riguarda da vicino, dato che i norreni nell’XI secolo si installarono nel sud Italia e in Sicilia.

Concerti e ospiti d’onore

Dei momenti ludici saranno dedicati espressamente ai più piccoli, mentre ognuna delle due serate si concluderà con un concerto dal vivo. Si inizia sabato 24 con i Coverage, un gruppo pop rock che intratterrà il pubblico con cover delle canzoni più note, alcune tra le intramontabili hit mondiali e alcune scelte dal panorama attuale. Il concerto conclusivo sarà invece l’evento clou: sul palco saliranno infatti i RaggiGamma, una cartoon cover band tra le più note di Roma e dintorni.

E poiché non c’è evento Cosplay senza un ospite d’onore, al Comix Park arriverà Manuel Meli. Se a qualcuno questo nome potrebbe non dire nulla, i fan di Trono di Spade e di Hunger Games vi riconosceranno la voce italiana rispettivamente di Re Joffrey e Peeta Mellark

… Cosplay tutto l’anno!

Il weekend in cui si terrà Comix Park non potrete assolutamente andare a Tivoli? Un vero peccato, davvero. Ma si tratta del primo grosso evento dell’anno, cui faranno seguito molti altri. Per non citarne che alcuni, BeComics, a Padova dal 23 al 25 marzo, Vicomix a Vicenza il 14 e il 15 aprile. E molti altri ancora, da nord a sud della penisola.

Faretti ad incasso: tutti i consigli da tenere a mente

Published by:

faretti ad incasso sono dispositivi di illuminazione che permettono di dare vita a giochi di luce scenografici e decisamente piacevoli in ogni ambiente: chi non li ha mai usati in casa potrebbe trovarsi un po’ in difficoltà nella scelta, non sapendo come orientarsi tra le varie proposte, ma può essere avvantaggiato dalla semplicità di installazione che li caratterizza. La peculiarità della luce spot è quel che rende i faretti utili e pratici al tempo stesso: l’illuminazione, infatti, può essere orientata dove si vuole e indirizzata in punti specifici, magari per mettere in risalto un oggetto di design o per valorizzare un particolare dettaglio.

Uno stile moderno in casa

La versatilità dei faretti ad incasso fa sì che essi possano essere adoperati sia in un ambiente dallo stile moderno che in una casa arredata in modo tradizionale, con un look classico o rustico. Di sicuro, i faretti – come quelli che vengono proposti da Lampadari Bartalini – si rivelano decisamente efficaci in cucina, in quei punti in cui l’illuminazione generale garantita dal classico lampadario non è sufficiente. Il tipico esempio è quello di un piano di lavoro lontano da qualunque finestra e che in genere obbliga a dare le spalle alla luce principale: in una situazione del genere è ovvia l’utilità di un faretto collocato sopra il piano. Ma le opzioni a disposizione sono pressoché illimitate: i faretti possono trovare posto sulla parete del vano scala come segnapasso o illuminare un corridoio venendo installati sotto il pavimento.

Il risparmio di energia e la longevità

Per beneficiare di un risparmio di energia significativo il suggerimento è quello di optare per i faretti a led, la cui efficienza si coniuga con molti altri vantaggi: per esempio, la possibilità di regolare come si vuole il raggio luminoso e la sua emissione, ma anche la longevità. Insomma, il confronto tra i faretti alogeni tradizionali e i modelli a led è destinato a essere vinto dai secondi, sia perché il loro ciclo di vita è maggiore, sia perché essi consentono di avere a che fare con bollette meno salate.

Tra le tante soluzioni che il mercato mette a disposizione, una delle più interessanti sia dal punto di vista funzionale che dal punto di vista stilistico è quella dei faretti in gesso, così denominati perché basati su una cassa in gesso. Questi modelli possono trovare posto in corrispondenza di pareti in cartongesso e soffitti, dal momento che la loro struttura si integra senza problemi nella muratura senza dare nell’occhio: ne deriva, in pratica, un’illuminazione a scomparsa in virtù della quale viene valorizzato il fascio luminoso

In sintesi, grazie ai faretti a incasso illuminare ogni dettaglio della propria abitazione è semplice come bere un bicchiere d’acqua: che si tratti di mettere in risalto un quadro, di concentrare l’attenzione su una pianta o semplicemente di migliorare la luce davanti a uno specchio in camera da letto, questi accessori sono sempre perfetti, anche perché facili da installare e convenienti sotto il profilo dei costi, a maggior ragione nel caso in cui si preferisca la tecnologia a led.

Consigli di viaggio: cosa portare e fare

Published by:

consigli di viaggio

È Impossibile pianificare tutto. Tuttavia, tenere a mente alcune cose importanti renderà il tuo viaggio molto più sicuro.

Ecco 12 utili consigli di viaggio per partire organizzati.

Essere flessibili

Si verificano quasi sempre ritardi aerei, voli cancellati e altri imprevisti spiacevoli, ma bisogna cercare di non arrabbiarsi quando le cose vanno inevitabilmente in modo diverso da come avevamo immaginato. La pazienza è estremamente importante quando si viaggia!

Fare una lista

Circa una settimana prima di ogni viaggio, è utile fare una lista mentale delle cose che non vuoi assolutamente dimenticare.

Acquistare sempre un’assicurazione di viaggio

Un’emergenza medica può costarvi davvero tanto. Che tu vada in Europa o in America non ha importanza. Tra tutti i consigli di viaggio, questo è onnipresente. È sempre utile una polizza che ti tuteli dalle spese mediche e da tutti gli altri imprevisti che possono verificarsi. Su Assicurazionediviaggio.com è possibile fare un confronto e calcolare un preventivo gratuito.

Imparare frasi di uso comune nella lingua locale

È vero che esistono i traduttori istantanei, ma è utile conoscere il minimo indispensabile nella lingua locale per ogni evenienza.

Non dimenticate una batteria di riserva

Immaginate che state per scattare una bella foto panoramica quando la batteria del vostro smartphone o della fotocamera vi abbandona. Portare un caricabatterie portatile o una batteria di riserva non vi farà rinunciare ad una bella foto ricordo durante la vostra vacanza e vi aiuterà a renderla indimenticabile.

Fare fotocopie dei documenti importanti

Se perdete un passaporto in un paese straniero dove non conoscete la lingua è un problema. Risolvibile, ma davvero una scocciatura. Per questo io tengo sempre una copia dei miei documenti.

Mettere nel bagaglio a mano le cose più importanti

Dispositivi elettronici, i farmaci, spazzolino da denti e biancheria intima vanno messi nel tuo bagaglio a mano. Vi farà risparmiare tempo e denaro se il vostro bagaglio venisse perso in transito.

Chiedete informazioni alla gente del posto

I consigli di viaggio migliori sono quelli che vi danno gli abitanti della città della destinazione scelta. Chiedete quali sono i migliori ristoranti, locali, attrazioni ed eventi da non perdere

Separare le vostre fonti di denaro

Non tenere tutti i vostri contanti e carte in una tasca o borsa. Meglio separarli così se perdete il bagaglio a mano c’è sempre una somma di denaro nell’altro bagaglio.

Kit di pronto soccorso da viaggio

Imballiamo un kit di piccolo pronto soccorso con aspirina e i più comuni medicinali da banco e altre cose che non sempre sono facilmente reperibili quando si viaggia.

Avere una mentalità aperta

Non giudicare gli stili di vita degli altri, se diversi dal tuo. Ascoltare le opinioni altrui, abbracciare diverse possibilità, opportunità, persone, suggerimenti ed interessi. Fare domande. Non devi essere d’accordo per forza, ma si può rimanere sorpresi da ciò che imparerete dalle persone che si incontrano durante i vostri viaggi.

Mangiare Cibo Locale

Pensi di conoscere già il sapore di ciò che il cibo messicano? Probabilmente ti sbagli. L’ultimo dei nostri consigli di viaggio è assaggiare un po’ di tutto, soprattutto se non sai cosa sia, perché il cibo è parte della cultura.

 

Mobili e sedie di design, l’importanza dei colori

Published by:

pantone

Le possibilità di utilizzo dei colori in un appartamento sono davvero tante: dai tessuti alle pareti, passando per i mobili, la quotidianità può essere “colorata” in molti modi diversi. Può essere utile, a questo proposito, conoscere e anticipare i trend del momento e del futuro, scoprendo le più varie proposte di design in modo tale da poter trovare soluzioni interessanti tra grafismi, finiture decorative e accessori artigianali. Continue reading

Interessi conto deposito: come cogliere il momento giusto

Published by:

Cogliere il momento giusto per aprire un conto deposito vuol dire individuare i tassi di interesse più convenienti. Essi, come noto, vengono determinati in funzione di numerose variabili, non ultime le politiche economiche stabilite dalle banche centrali. In generale, si può sostenere che l’apertura di un conto deposito sia una scelta ottimale per chi desidera una forma di risparmio non pericolosa: un investimento redditizio che, pur non promettendo cifre astronomiche, dà la certezza di poter ottenere un guadagno concreto. Certo, se si opta per un conto vincolato si è costretti a evitare prelievi fino a quando il vincolo non scade, il che potrebbe rappresentare una controindicazione molto importante in caso di emergenza o di spese impreviste.

Quali sono i tassi di interesse migliori?

Grazie a internet è semplice e veloce effettuare un confronto tra le proposte dei diversi istituti di credito e conoscere gli interessi di conto esagon e quelli delle altre banche. Attualmente, i tassi a disposizione nel nostro Paese vanno da un minimo di 0,75% a un massimo del 3.15%: nel primo caso, con un vincolo di 1 anno per 10mila euro ci si ritrova con 75 euro in più dopo 12 mesi, mentre nel secondo caso, ipotizzando sempre lo stesso vincolo e lo stesso importo, il guadagno è di 315 euro. In genere i conti deposito sono soluzioni a zero spese, eccezion fatta per l’imposta di bollo che è obbligatoria per legge, ma ci sono alcune banche che annullano anche questa spesa (nel senso che sono gli stessi istituti di credito a farsene carico, sollevando i propri clienti dall’onere).

Dopo la crisi

Vale la pena di notare che fino a qualche anno fa i tassi di interesse applicati su ogni conto deposito erano molto più alti: tuttavia le conseguenze della crisi economica internazionale si sono fatte sentire anche in questo ambito, e il risultato è stato un abbassamento dei tassi, con minori guadagni. Non bisogna preoccuparsi, comunque, se si è già aperto un conto deposito: i tassi, infatti, non possono essere cambiati in corso d’opera. Se al momento non si riesce ad andare al di là del 3.15% di interessi, fino a pochi anni fa si poteva raggiungere o addirittura superare il 5%: ed è probabile che, con la ripresa, si tornerà ai numeri di prima.

Investire in un conto deposito è, in qualsiasi caso, una mossa più intelligente rispetto a quella che consiste nel lasciare semplicemente nel lasciare il proprio denaro fermo in un conto corrente: non solo perché quest’ultimo ha delle spese, ma anche per evitare le conseguenze dell’inflazione e conservare il potere di acquisto lasciandolo intatto. Chi non si fida di scadenze troppo lunghe e vincoli che vanno troppo in là nel tempo, per altro, ha a disposizione anche l’opportunità di vincolare i propri soldi per pochi mesi, così da riuscire a rendere i propri risparmi produttivi senza fatica. Altro che titoli di Stato o assicurazioni sulla vita: non c’è niente di più solido di un conto deposito da gestire in totale autonomia.

Far stampare i propri espositori di cartone da terra e da banco online

Published by:

MG7801-5600

Personalizzazione e flessibilità: ecco le chiavi di volta del mercato online

Far stampare i propri espositori di cartone da terra e da banco online conviene nel prezzo, nella qualità di stampa, e conviene soprattutto nelle idee e nella creatività.

Modelli personalizzati – è proprio la personalizzazione la chiave di volta in questo campo –  e su misura, grafiche accattivanti, consegne rapide, questi sono alcuni degli elementi che convincono anche per quanto riguarda la scelta degli espositori di cartone da terra e da banco online. Il mercato online è ormai avanzatissimo ed aperto a tutte le innovazioni.
Da anni i clienti possono scegliere diverse tipologie di espositori pubblicitari sempre nuovi per creare una vera e propria comunicazione di altissimo impatto: modelli bifacciali o monofacciali, orientamento verticale o orizzontale (vi consigliamo Omega Digitale, tipografia online che offre un ampio assortimento), struttura, per un allestimento su misura secondo esigenze ed aspettative per pubblicizzare il prodotto ed attirare l’attenzione dei passanti. Le strutture servono anche per cambiare allestimento ogni volta che lo si desidera, in previsione di saldi, sconti, promozioni, per creare la giusta cornice d’impatto con il punto vendita.

Il meglio del mercato online

I migliori prodotti del mercato online riguardano tantissimi modelli: espositori da esterno, avvolgibili roll up, totem, expobanner, espositori a bandiera, espositori fieristici, espositori da banco, desk promozionali, e tanti altri modelli, tutti personalizzabili con grafica e misure. Online vengono proposte ampie serie di soluzioni espositive, prodotti durevoli e facili da montare e rimontare, sia per interni che per esterni, inoltre viene anche offerta la possibilità di aggiungere finiture di pregio.

Gli espositori di cartone da terra e da banco rappresentano un mezzo fondamentale per la promozione dei prodotti in molteplici occasioni, non solo nei negozi e centri commerciali, ma anche in fiera, nei congressi, ecc. Disponibili nel formato A3 ed A4, possono essere personalizzati con tantissimi dettagli grafici. Inoltre, sempre online, si può richiedere la consulenza e progettazione grafica. Gli espositori sono oggi considerati il mezzo pubblicitario più efficace, ma anche il più apprezzato da tutti i clienti o potenziali clienti.