Adesivi in pvc: meglio sagomati o squadrati?

Gli adesivi in pvc possono essere sagomati oppure squadrati, per capire meglio quindi quali utilizzare andiamo a vedere nel dettaglio le differenze.

L’adesivo in PVC (o Vinile) è uno dei supporti più utilizzati nell’ambito della grafica digitale e della stampa pubblicitaria grande formato. Il motivo riconduce alla grande versatilità che ne fa di questi adesivi un materiale adatto a diverse applicazioni su vetrofanie, cartellonistica (per interni ed esterni), automezzi e pannelli rigidi ( alluminio, forex, polionda, policarbonato, alveolare, plexiglass, ecc).

Qual’è la differenza tra gli adesivi sagomati e quelli squadrati?

Gli adesivi squadrati sono di formati prestabiliti e corrispondono alle dimensioni standard dei fogli: A4, A5, A6, A5L, 98×210 cm, A3, 35×50 cm, 50×75 cm, 75×100 cm, ecc. Ogni foglio corrisponde all’adesivo.

Etichette in pvc o adesivi?

Mentre le etichette sono adatte per formati piccoli e molto piccoli, ad alte tirature, gli adesivi in pvc sono adatti ai grandi formati, da un minimo di 15×15 centimetri. E poi ovviamente cambia il materiale. Dagli adesivi per superfici piane, che i sono i più comuni, si possono trovare vinili monomerici o polimerici ma anche le pellicole elettrostatiche e magnetiche che hanno la particolarità di non venire incollate, bensì di essere applicate su appositi materiali ai quali aderiscono per le loro proprietà e dunque di poter essere riutilizzate ogni volta che si vuole.

Adesivi in PVC personalizzati

Si possono creare adesivi in pvc personalizzati anche con sagomatura con mezzo taglio multipla o singola, ovvero l’adesivo fornito su fogli o singolarmente.

Oppure si può anche scegliere tra il bianco lucido o bianco opaco, la colla bianca semplice o la colla coprente, per evitare trasparenze sottostanti. Quando si ha la necessità di creare i propri adesivi, si possono scegliere davvero tante opzioni.

Quali sono le tipologie di adesivi in PVC?

Nonostante gli adesivi in PVC siano i più utilizzati, è bene sapere che gli stessi risultano essere soggetti all’azione degli agenti atmosferici e della luce del sole. Per aumentare quindi la loro durata, si consiglia l’applicazione di un filtro, una pellicola plastica applicata successivamente alla fase di stampa. Il filtro di protezione può avere una finitura lucida od opaca.

Quando è possibile richiedere il taglio sagomato?

L’adesivo a base bianca è il formato più diffuso in assoluto. La stampa avviene su vinile monomerico e risulta essere più facile da applicare rispetto al polimerico che, viceversa, ha una durata maggiore ed è un materiale di qualità più elevata. La stampa avviene solo sul fronte ed è possibile richiedere il taglio sagomato al fine di ottenere forme irregolari. Le parti non stampate restano ovviamente bianche. Questa tipologia di adesivo è adatta per vetrine, automezzi, superfici piane in generale. Solo sagomabile è l’adesivo prespaziato, utilizzato per scritte ed elementi vettoriali. Partendo da una pellicola adesiva colorata, si procede all’intaglio della stessa. C’è poi una tipologia particolare di adesivo prespaziato ed è il sabbato, che presenta la caratteristica di far trasparire la luce ma non permette di vedere all’interno e conferisce un effetto elegante alla superficie e al contesto nel quale viene applicato.