Aggiornamenti e corsi di abilitazione alla professione di elettricista

Il percorso per diventare elettricista prevede una formazione ad hoc: gli elettricisti abilitati, infatti, sono dotati di un diploma professionale con indirizzo elettrotecnico che hanno conseguito in una scuola professionale. La loro preparazione deve essere ampia e dettagliata al tempo stesso, sia per quel che riguarda le conoscenze teoriche, sia per quel che riguarda le abilità pratiche, che riguardano anche la capacità di individuare e di adoperare gli strumenti e i macchinari più adatti alle esigenze che devono essere soddisfatte.

La formazione di un elettricista abilitato alla professione inizia con un diploma: il percorso di studi seguito all’interno di una scuola professionale include un corso di base, in cui ai tre anni di preparazione teorica con materie di indirizzo segue una specializzazione di due anni. Tra le materie di studio affrontate a scuola, ci sono il disegno tecnico, i circuiti, Autocad e gli impianti di illuminazione. Non sono pochi, per altro, gli istituti che offrono ai propri allievi l’opportunità di cominciare, già mentre stanno frequentando il quinto anno di superiori, un apprendistato o un tirocinio in un’azienda. Nel caso in cui tale possibilità non venga prevista, tocca ai neo-diplomati darsi da fare per intraprendere il tirocinio subito dopo la fine della scuola: non c’è bisogno di fare riferimento a un’azienda, dal momento che ci si può affidare anche al laboratorio di un artigiano privato.

Come cercare e trovare lavoro

Per iniziare a cercare un lavoro da elettricisti, il diploma professionale è più che sufficiente: non ci sono altri vincoli da rispettare, anche se è chiaro che tanto più un curriculum è ricco quanto più numerose sono le possibilità di usufruire di un’opportunità professionale di alto livello. La ricerca del lavoro può passare anche per il tramite di un’agenzia per il lavoro, ma nulla vieta agli elettricisti di aprire la partita Iva e di mettersi in proprio: con l’iscrizione alla Camera di Commercio, si può lavorare da freelance senza essere alle dipendenze di un datore di lavoro, con tutti i pro e i contro che una scelta del genere comporta.

Tra le tante opportunità di impiego che possono sfruttare i neo-diplomati che vivono a Roma, l’azienda ACDR costituisce un punto di riferimento molto importante: è qui che lavorano i migliori elettricisti della provincia di Roma ed è qui, dunque, che si può chiedere di essere assunti per un tirocinio iniziale.

Qualunque sia il percorso professionale che si decide di seguire, è bene non dimenticare la necessità di aggiornarsi in continuazione: un’esigenza che vale sia per i professionisti ben affermati che per i ragazzi che si avvicinano per la prima volta al mondo del lavoro. L’aggiornamento è indispensabile per essere al passo con i tempi, anche per ciò che concerne le novità tecnologiche più recenti, e garantire alla propria clientela il miglior servizio possibile. I corsi di aggiornamento possono essere forniti da istituti di formazione o organizzati direttamente a livello regionale: in qualunque circostanza, è meglio non lasciarseli scappare.