Category Archives: Aziende

Notizie sul mondo delle imprese.

L’innovazione nel settore dei congressi e delle sale conferenze

Published by:

Il settore MICE è quello dei congressi, delle conferenze e degli eventi: l’acronimo è la sigla di Meetings, Incentives, Conventions and Events. Si tratta di un ambito che sta conoscendo una notevole evoluzione anche perché contraddistinto da una significativa attenzione nei confronti della tecnologia e dei mutamenti imposti dal mercato.

La formazione e i convegni devono essere sempre caratterizzati da standard elevati, da un lato per riuscire ad accrescere il pubblico di riferimento, e dall’altro lato per fare in modo che la fruizione dei contenuti che vengono comunicati sia sempre piacevole e accattivante. Come è possibile sfruttare la tecnologia nelle sale conferenze e sale meeting? Molti protagonisti del settore, per esempio, hanno paura della trasmissione in streaming live degli eventi: gli organizzatori a volte temono che un evento non possa riuscire bene se viene garantita anche la sua diffusione in diretta video, poiché hanno paura che ciò determini una presenza in loco meno consistente.

Tale timore non solo va messo da parte, ma deve addirittura essere confutato e smentito, poiché è vero proprio l’opposto. Se si è interessati a una conferenza o a uno speech e si ha la possibilità di prendervi parte dal vivo, infatti, non ha senso rinunciare a essere presente in loco solo perché viene assicurata anche la diretta video dell’evento. Nel momento in cui si segue un congresso in prima persona si ha la possibilità di conoscere e di assimilare i contenuti che vengono proposti con più facilità e con maggiore efficacia rispetto a ciò che potrebbe avvenire se ci si trovasse davanti a uno schermo, sia perché si è portati a distrarsi di meno, sia perché nella mente i ricordi si cristallizzano più agevolmente e in maniera più vivida. 

Il pubblico delle sale conferenze

Un altro motivo per il quale è bene non farsi spaventare dalle dirette video va rintracciato nel fatto che la presenza nello stesso luogo dei relatori e del pubblico favorisce un’interazione diretta e più coinvolgente, che ovviamente non sarebbe possibile in altro modo. Infine, non va dimenticato che per molte persone che decidono di partecipare a eventi e meeting una buona ragione per farlo consiste nell’opportunità di conoscere direttamente i relatori o gli organizzatori. Per tutti questi motivi, chi è realmente interessato a un appuntamento va a vederlo senza remore, sempre che sia nelle condizioni di farlo. Se tali condizioni vengono meno, ecco che si palesa l’utilità dello streaming live. La diretta in tempo reale, pertanto, non solo non contribuisce a ridurre l’audience dei convegni, ma addirittura lo estende e lo amplifica. 

I punti critici

Ovviamente è opportuno che le sale conferenze siano attrezzate in maniera tale da garantire una trasmissione e una fruizione adeguate dei contenuti. Non si può fare a meno, per esempio, di standard di qualità alti, sia dal punto di vista dell’audio che a livello video. Il livello di attenzione dell’audience dipende anche da come un evento viene ripreso e proposto. Al tempo stesso, però, è bene anche che il video risulti il più possibile “leggero” in termini di byte, così che possa essere sufficiente un collegamento Adsl per vederlo. A proposito, è essenziale che i contenuti possano essere fruiti da qualunque dispositivo: non solo al computer, dunque, ma anche da un tablet o da uno smartphone. Così la visibilità è massima e garantita.

Liquidi con nicotina per le sigarette elettroniche: ecco come sceglierli

Published by:

La scelta del liquido per la e-cigarette non è solo questione di gusto, e proprio per questo motivo deve essere ponderata con la massima attenzione: non tutti i liquidi con nicotina sono uguali, infatti, il che vuol dire che non sono adatti a qualsiasi sigaretta elettronica. Le differenze più importanti che si possono riscontrare sono quelle che riguardano gli atomizzatori che vengono adoperati per la vaporizzazione. Ecco perché è opportuno tenere conto di tutte le variabili che incidono sulla qualità di un liquido, valutando con attenzione i propri gusti e le proprie necessità. Se è vero che qualsiasi set-up – a prescindere dal fatto che sia meccanico o elettronico e indipendentemente dalle sue dimensioni – implica il ricorso a un atomizzatore al cui interno sia presente un elemento incandescente indispensabile per vaporizzare i liquidi, è altrettanto vero che la distinzione tra i vari prodotti va individuata nella resa che essi sono in grado di garantire.

Il tiro di polmone o il tiro di guancia

Chi si approccia per le prime volte al mondo delle sigarette elettroniche potrebbe non sapere di che cosa si parla quando si fa riferimento al tiro di guancia. Si tratta, molto semplicemente, di una modalità di svapare paragonabile alla tirata di sigaretta, che si differenzia dal cosiddetto tiro di polmone, in virtù del quale il vapore viene inalato direttamente nei polmoni senza che esso rimanga fermo nel cavo orale. Perché è importante saper distinguere queste due modalità? Il motivo è semplice: chi è abituato a un tiro di guancia non necessità di atomizzatori troppo ariosi, mentre chi predilige un tiro di polmone, e quindi desidera una produzione di vapore più consistente, vuol stare alla larga da potenze contenute, single coil e flussi di aria limitati. 

Ecco perché i prodotti per lo svapo possono essere distinti tra quelli per il tiro di guancia e quelli per il tiro di polmone: i primi sono indicati con la sigla MTL, che è l’acronimo dell’espressione in lingua inglese Mouth to Lung, mentre i secondi sono indicati con la sigla DLH, che è l’acronimo dell’espressione in lingua inglese Direct Lung Hit. 

Gli atomizzatori da guancia e gli atomizzatori da polmone

Un atomizzatore da guancia si caratterizza per un flusso di aria ristretto ma che, comunque, può essere regolato, e favorisce un’esperienza che può essere paragonata a quella del tiro di sigaretta. Il consumo di liquido è inferiore rispetto a quello necessario per un atomizzatore da polmone, il quale – per altro – ha bisogno di più potenza. Un atomizzatore da polmone, in effetti, è concepito e realizzato per riuscire a produrre vapore in grandi quantità, e anche per questo motivo ha un flusso d’aria che si può aprire in modo considerevole. Esso viene impiegato con liquidi con nicotina in concentrazioni modeste, così che i tiri non graffino troppo, e presenta canali di alimentazione del liquido di dimensioni maggiore.

Nei liquidi con nicotina e in quelli privi di nicotina ci sono sempre due ingredienti: la glicerina vegetale e il glicole propilenico. La prima è un liquido contraddistinto da una considerevole densità e, proprio per questa ragione, non viene assorbita facilmente dal cotone; genera molto vapore, mentre la throat hit è decisamente limitata. Il glicole propilenico, invece, è più leggero e propone un colpo in gola più evidente. La sua resa aromatica è migliore.

Giwa, la sicurezza fa rima con pavimento antitrauma

Published by:

antitrauma

Giwa è l’azienda leader nella vendita delle pavimentazioni in gomma, pavimenti antitrauma e sportivi, pavimenti antiurto, arredo urbano, attrezzature per parchi gioco e molto altro.

I prodotti per la sicurezza di cui Giwa dispone sono rivolti sia agli enti pubblici come scuole, asili nidi, palestre, centri di accoglienza, negozi, centri commerciali, industrie,

fabbriche, parchi giochi, da installare sia all’aperto che in luoghi chiusi, sia ai privati e alle strutture ricettive.

Una vasta gamma di questi prodotti riguarda proprio la sicurezza ed include le pavimentazioni antitrauma anche per piscine, scuderie, padiglioni, percorsi agility dog, campi sportivi, terrazze, giardini, ecc.

Giwa, specializzato nella vendita di pavimenti antitrauma, pensa alla sicurezza degli ambienti con piastrelle antitrauma che fanno riferimento alla Nuova Europea EN 11 76:2008, entrata in vigore nel 2008, distribuendo pavimentazioni caratterizzate dagli specificano requisiti di sicurezza sia in riferimento alle attrezzature che alle pavimentazioni ad assorbimento d’impatto per parchi gioco.

I pavimenti antitrauma sono obbligatori per legge, in tutti i luoghi destinati ai bambini come scuole, asili, palestre, ludoteche, parchi e tutti i pavimenti che si acquistano da Giwa risultano essere omologati e certificati antitrauma, sono composti da gomma riciclata SBR o gomma sintetica EPDM,  per uso esterno oppure in eva o polietilene se per uso interno. Seguono i processi di qualità in conformità alla norma ISO 9001 e sono certificati secondo la UNI EN 1177; i pavimenti hanno una superficie lavabile, resistente alle intemperie atmosferiche, sono antisdrucciolo ed antiscivolo.

 

I pavimenti antitrauma vengono realizzati con piastrelle autobloccanti, resistenti alle cadute accidentali ed agli urti, per proteggere sia le persone che gli attrezzi.

Giwa propone attraverso i suoi siti dedicati www.pavimentoantitrauma.it e www.giwagiochi.it, anche un arredo urbano di qualità certificata, con l’impiego di materie prime, altamente selezionate. Tutti i prodotti si basano sulla sicurezza, senza dimenticare l’aspetto del design, dello stile e dell’innovazione e si adatta perfettamente con le esigenze di ogni ambiente. Anche per quanto riguarda l’arredo urbano, si specifica che ogni fase di lavorazione viene visionata accuratamente e collaudata e prima di mettere in commercio ogni singolo prodotto, dopo aver effettuato severi test nel rispetto dei parametri di legge.

Giwa si occupa anche della vendita specializzata di giochi e della realizzazione di parchi giochi con una vasta scelta di giochi da esterno: trampolini e tappeti elastici, castelli gonfiabili, scivoli, casette e altalene, strutture multiattività e tanti altri articoli inclusi i  giochi da interno, come ad esempio per ludoteche, asili e scuole.

I pavimenti sportivi Giwa, sono realizzati in gomma, ideali per palestre, per il crossfit e l’allenamento training funzionale. Inoltre l’azienda presenta anche un’ampia gamma di pavimenti sportivi antishock ed antiurto, con superficie in gomma multistrato SBR, in grado di garantire la massima resistenza, con una densità realizzata ai fini di ottenere il totale assorbimento dell’impatto.

Da Giwa è possibile acquistare tutte le varie tipologie di pavimenti sportivi e per palestre, idonei ad ogni disciplina, conformi alle normative europee, come da certificato di assorbimento della forza d’urto secondo la normativa DIN 18032-2- 4/01. Pavimentazioni indoor, per centri fitness, per studi di danza, pavimenti sportivi ottimali per la pratica agonistica a tutti i livelli, massima polivalenza per palestre e palazzetti dello sport, uniformità del grado di elasticità. Oltre ai pavimenti sportivi antitrauma dedicati alle aree gioco, o alle manifestazioni sportive temporanee.

Tutto quello che riguarda la protezione e la sicurezza ha un nome di riferimento, Giwa: qualità, esperienza, innovazione, tecnologia, sempre dalla parte del cliente!

Faretti ad incasso: tutti i consigli da tenere a mente

Published by:

faretti ad incasso sono dispositivi di illuminazione che permettono di dare vita a giochi di luce scenografici e decisamente piacevoli in ogni ambiente: chi non li ha mai usati in casa potrebbe trovarsi un po’ in difficoltà nella scelta, non sapendo come orientarsi tra le varie proposte, ma può essere avvantaggiato dalla semplicità di installazione che li caratterizza. La peculiarità della luce spot è quel che rende i faretti utili e pratici al tempo stesso: l’illuminazione, infatti, può essere orientata dove si vuole e indirizzata in punti specifici, magari per mettere in risalto un oggetto di design o per valorizzare un particolare dettaglio.

Uno stile moderno in casa

La versatilità dei faretti ad incasso fa sì che essi possano essere adoperati sia in un ambiente dallo stile moderno che in una casa arredata in modo tradizionale, con un look classico o rustico. Di sicuro, i faretti – come quelli che vengono proposti da Lampadari Bartalini – si rivelano decisamente efficaci in cucina, in quei punti in cui l’illuminazione generale garantita dal classico lampadario non è sufficiente. Il tipico esempio è quello di un piano di lavoro lontano da qualunque finestra e che in genere obbliga a dare le spalle alla luce principale: in una situazione del genere è ovvia l’utilità di un faretto collocato sopra il piano. Ma le opzioni a disposizione sono pressoché illimitate: i faretti possono trovare posto sulla parete del vano scala come segnapasso o illuminare un corridoio venendo installati sotto il pavimento.

Il risparmio di energia e la longevità

Per beneficiare di un risparmio di energia significativo il suggerimento è quello di optare per i faretti a led, la cui efficienza si coniuga con molti altri vantaggi: per esempio, la possibilità di regolare come si vuole il raggio luminoso e la sua emissione, ma anche la longevità. Insomma, il confronto tra i faretti alogeni tradizionali e i modelli a led è destinato a essere vinto dai secondi, sia perché il loro ciclo di vita è maggiore, sia perché essi consentono di avere a che fare con bollette meno salate.

Tra le tante soluzioni che il mercato mette a disposizione, una delle più interessanti sia dal punto di vista funzionale che dal punto di vista stilistico è quella dei faretti in gesso, così denominati perché basati su una cassa in gesso. Questi modelli possono trovare posto in corrispondenza di pareti in cartongesso e soffitti, dal momento che la loro struttura si integra senza problemi nella muratura senza dare nell’occhio: ne deriva, in pratica, un’illuminazione a scomparsa in virtù della quale viene valorizzato il fascio luminoso

In sintesi, grazie ai faretti a incasso illuminare ogni dettaglio della propria abitazione è semplice come bere un bicchiere d’acqua: che si tratti di mettere in risalto un quadro, di concentrare l’attenzione su una pianta o semplicemente di migliorare la luce davanti a uno specchio in camera da letto, questi accessori sono sempre perfetti, anche perché facili da installare e convenienti sotto il profilo dei costi, a maggior ragione nel caso in cui si preferisca la tecnologia a led.

Far stampare i propri espositori di cartone da terra e da banco online

Published by:

MG7801-5600

Personalizzazione e flessibilità: ecco le chiavi di volta del mercato online

Far stampare i propri espositori di cartone da terra e da banco online conviene nel prezzo, nella qualità di stampa, e conviene soprattutto nelle idee e nella creatività.

Modelli personalizzati – è proprio la personalizzazione la chiave di volta in questo campo –  e su misura, grafiche accattivanti, consegne rapide, questi sono alcuni degli elementi che convincono anche per quanto riguarda la scelta degli espositori di cartone da terra e da banco online. Il mercato online è ormai avanzatissimo ed aperto a tutte le innovazioni.
Da anni i clienti possono scegliere diverse tipologie di espositori pubblicitari sempre nuovi per creare una vera e propria comunicazione di altissimo impatto: modelli bifacciali o monofacciali, orientamento verticale o orizzontale (vi consigliamo Omega Digitale, tipografia online che offre un ampio assortimento), struttura, per un allestimento su misura secondo esigenze ed aspettative per pubblicizzare il prodotto ed attirare l’attenzione dei passanti. Le strutture servono anche per cambiare allestimento ogni volta che lo si desidera, in previsione di saldi, sconti, promozioni, per creare la giusta cornice d’impatto con il punto vendita.

Il meglio del mercato online

I migliori prodotti del mercato online riguardano tantissimi modelli: espositori da esterno, avvolgibili roll up, totem, expobanner, espositori a bandiera, espositori fieristici, espositori da banco, desk promozionali, e tanti altri modelli, tutti personalizzabili con grafica e misure. Online vengono proposte ampie serie di soluzioni espositive, prodotti durevoli e facili da montare e rimontare, sia per interni che per esterni, inoltre viene anche offerta la possibilità di aggiungere finiture di pregio.

Gli espositori di cartone da terra e da banco rappresentano un mezzo fondamentale per la promozione dei prodotti in molteplici occasioni, non solo nei negozi e centri commerciali, ma anche in fiera, nei congressi, ecc. Disponibili nel formato A3 ed A4, possono essere personalizzati con tantissimi dettagli grafici. Inoltre, sempre online, si può richiedere la consulenza e progettazione grafica. Gli espositori sono oggi considerati il mezzo pubblicitario più efficace, ma anche il più apprezzato da tutti i clienti o potenziali clienti.

Con Iotistampo la stampa diventa veramente personalizzata

Published by:

Iotistampo rivoluziona la stampa personalizzata grazie al nuovo editor professional, disponibile ora online per tutti i clienti che desiderano personalizzare i loro prodotti e gadget decidendo, scegliendo e creando la grafica ed il testo, e vedere subito il risultato finale.

Oltre 20 anni esperienza, personale qualificato e specializzato, macchinari all’avanguardia, hanno permesso all’Azienda di diventare il punto di riferimento della stampa personalizzata su tutto il territorio italiano.

Per ogni prodotto scelto, il cliente non deve fare altro che inserire la propria grafica ed il testo e realizzare a prezzi speciali un prodotto unico ed originale.

Oltre alla stampa piccolo formato: biglietti da visita, carte intestate, buste, volantini e flyer, pieghevoli e depliant, cartoline e inviti, cartelline, locandine, riviste, libri, cataloghi, grande formato come manifesti da affissione e XXL, supporti rigidi, striscioni e banner in PVC e ancora, adesivi in PVC, decorazioni interni, come fotoquadri, carta da parati, quadri in canvas, poster carta fotografica.

I clienti possono richiedere un preventivo personalizzato anche per la stampa di espositori quali roll-up riavvolgibili e articoli promozionale come agende, calendari, borse e shopper, matite, penne, tazze e tanto altro.

E’ possibile realizzare le migliori idee per rinfrescare la casa e l’ufficio anche in maniera divertente ed emozionale: stickers adesivi, stampa su tela, carta da parati facile da posizionare.

Provare subito l’editor per personalizzare i propri prodotti è davvero molto semplice, facile, intuitivo ed anche divertente. Il risparmio è assicurato, così come l’unicità di ogni stampa di altissima qualità.

La stampa digitale personalizzata è diventata a portata di tutti coloro che hanno idee e originalità grazie al configuratore che permette di personalizzare tutto ciò che il cliente ha in mente. Iotistampo è la soluzione per professionisti ed aziende che vogliono realizzare prodotti esclusivi e creativi senza più essere costretti a scegliere prodotti standardizzati.

Collegandosi al sito è possibile scoprire di più anche su poster di vario formato, per stampare le immagini su poster di altissima qualità su carte fotografiche per interni. Grazie all’utilizzo delle tecnologie di ultima generazione adottate da iotistampo, è possibile ottenere la garanzia di stampe di qualità ad un prezzo molto contenuto su tutti i prodotti come per la stampa su tela per una resa pittorica, sui calendari personalizzati olandesi e tanti altri modelli e sulla stampa degli adesivi PVC con la grafica proposta dal cliente: adesivi per tutti gli usi, per superfici piane, per automezzi, per pareti e adesivi prespaziati.

Configurate il prodotto è davvero molto semplice ed online è possibile ottenere tutto il supporto necessario.

Le spedizioni sono gratis e veloci e la verifica di file è compresa nel preventivo.

Quanto costa stampare un libro: ecco le offerte più convenienti in rete

Published by:

stampare un libro

Stampare un libro online è certamente più conveniente. In rete esistono tantissime offerte a prezzi anche stracciati, che permettono a tutti di stampare la propria opera.

Il prezzo di stampa del libro viene calcolato in funzione alle caratteristiche scelte e decise dall’autore: numero di pagine, grammatura della carta, carta, formato, stampa a colori o bianco e nero, tipologia di rilegatura e naturalmente, incide sul prezzo di stampa il numero delle copie.

Ottenere un preventivo di stampa online è facile e veloce, basta inserire le informazioni richieste nel format che compare collegandosi ad uno dei tanti siti e-commerce e poi decidere quello che riteniamo possa essere più conveniente e vantaggioso.

stampare un libro

Oggi sono sempre più richiesti ed utilizzati i preventivi personalizzati, ad esempio, per chi desidera realizzare un libro tutto a colori, o per chi si vuole avvalere anche dei servizi editoriali, come la correzione dei testi.

Tra le offerte che più interessano agli autori, ci sono anche quelle relative al codice ISBN e alla distribuzione o vendita nelle librerie on-line. In questo caso, oltre al preventivo di stampa, si possono ottenere anche i costi relativi alla pubblicazione.

E’ importante valutare con attenzione l’offerta, per evitare brutte sorprese. Il Fatto Quotidiano ha dedicato una guida proprio agli accorgimenti da adottare quando si stampa un libro.

Utilizzando le tecnologie digitali, la tipografia stampa il libro, ma molte aziende online sono anche in grado di occuparsi della distribuzione sui mercati sia nazionali che internazionali. Affidarsi alle offerte disponibili in rete significa anche riuscire a sostenere quei costi che sicuramente risulterebbero inaccessibili per la maggior parte degli autori, utilizzando i mezzi tradizionali.

La stampa di un libro deve essere realizzata in maniera professionale da chi è in grado di offrire soluzioni innovative di qualità al giusto prezzo, per questo è bene affidarsi a tipografie serie. Prima di accettare qualsiasi offerta, è bene informarsi, anche leggendo le recensioni degli altri utenti e utilizzare il comparatore di prezzi, quando si tratta di dover accettare il miglior preventivo a parità di servizi inclusi.

Sommelier si nasce o ci si diventa?

Published by:

Se bere vino è considerata una cosa normale, degustarlo è una vera e propria arte che viene evidenziata dai professionisti del settore: i sommelier. Ma è sufficiente frequentare un  Corso Sommelier Milano per essere dei veri esperti oppure occorre altro? Indubbiamente la passione è fondamentale ma deve essere preceduta da corsi professionali che formano assaggiatori e degustatori di vini fino a trasformarli in esperti sommelier.

Molte le prestigiose competizioni che mettono a confronto i migliori professionisti del ramo tra le quali non possono non essere citate quelle organizzate dalla Worldwide Sommelier Association e quelle a cura dell’Association de la Sommellerie Internationale che determinano i migliori esperti della sommellerie mondiale.

Una speciale classifica

Stilare una classifica definitiva dei migliori professionisti è complicato essendo tante le dinamiche affatto univoche che sarebbero da considerare, tuttavia tra i primi sommelier possiamo trovare le seguenti figure.

  • Luca Gardini: proclamato miglior sommelier italiano a soli 23 anni, si forma all’interno della Enoteca di Firenze tre volte stellata. Collabora con uno dei più famosi ristoranti a livello mondiale, il britannico The Fat Duck e successivamente presso il Cracco di Milano. Vince nel 2009 il titolo di miglior sommelier d’Europa.
  • Paolo Basso: tre volte vice campione del mondo, riesce a conquistare il titolo nel 2013 a Tokyo.
  • Luca Martini: opera presso l’Osteria Da Giovanna ad Arezzo e vanta collaborazione con Steven Spurrier, nome famoso di Decanter Magazine, vera bibbia mondiale per i cultori del vino. Gestisce la cantina dell’Osteria e si occupa di formazione e marketing.
  • Gérard Basset: guru del buon bere ha fondato la catena di hotel 5 stelle dedicati al vino, gli Hotel du Vin.
  • Gérard Margeon: sommelier  al Miramar di Biarritz e successivamente al Méridien Montparnasse a Parigi passa al Louis XV di Montecarlo di Alain Ducasse del quale diviene consulente e supervisore.
  • Olivier Poussier: già collaboratore dei più significativi chef stellati è anche il responsabile acquisti di importanti gruppi e consulente gastronomico. E’ collaboratore della guida Les meilleurs vins de France, della «Revue du vin de France».
  • Aldo Sohm: miglior sommelier del mondo nell’edizione 2008 lo celebra come due anni prima fece il New York Magazine. Lavora come wine director al ristorante Le Bernardin, pluristellato a New York.
  • Andreas Larsson: Chef passato alla degustazione di vini -sua vera passione- viene celebrato nel 2007 conquistando la palma di miglior sommelier.
  • Enrico Bernardo: vincitore del titolo di miglior sommelier nel 2004, è un professionista che si dedica alla gestione di due suoi ristoranti e di una boutique a Parigi. Inoltre, si occupa di formazione e consulenze. La sua passione per il vino lo porta a scrivere libri e a disegnare bicchieri per la degustazione.
  • Markus Del Monego: guadagna il titolo di miglior sommelier del mondo e nello stesso anno, il titolo di Master of Wine. Si occupa della gestione della sua società di consulenza.

Le caratteristiche da ricercare in un fabbro

Published by:

Nel momento in cui ti metti in cerca di un fabbro, è importante che tu riesca a trovare un professionista in grado di offrirti un servizio affidabile e completo sotto tutti i punti di vista: quali sono, dunque, le peculiarità a cui devi prestare attenzione per individuare un fabbro di fiducia a cui rivolgerti ogni volta che ne hai la necessità? Senza dubbio la rapidità è una dote da non sottovalutare: la celerità del servizio di pronto intervento è sinonimo di immediatezza e di tempestività, qualità a cui non si può rinunciare in casi di emergenza. Si provi a ipotizzare, per esempio, il caso più banale di tutti, e cioè quello in cui si resta fuori di casa per colpa di una serratura rotta o di una chiave rimasta incastrata nella toppa: è ovvio che in una circostanza del genere è importante avere la certezza di contare su un fabbro che sia disponibile a intervenire in tempi veloci.

Ma non è questo il solo aspetto su cui dovresti concentrarti: anche la trasparenza, per esempio, è un elemento da non trascurare. In linea di massima, tu dovresti già sapere quanto andrai a spendere prima che l’intervento venga portato a termine: a tal proposito, non dimenticare di richiedere un preventivo dei costi, per il quale potrebbe essere necessario anche un sopralluogo sul campo. La chiarezza delle tariffe è sinonimo di onestà e di collaborazione. A tal proposito, poi, sarebbe meglio optare per un professionista che offra una garanzia di almeno un paio di anni sul lavoro svolto.

Dove trovare un fabbro a Roma affidabile

Se abiti nella Capitale e hai la necessità di un intervento immediato ed efficace, puoi recarti sul sito ProntoRiparazioni.it per essere certo di usufruire dei servizi di un fabbro a Roma disponibile non solo in città, ma anche in provincia, 365 giorni su 365 e 24 ore su 24. Ciò è possibile grazie a un network di tecnici che assicurano prezzi contenuti e preventivi trasparenti, alternandosi tra loro in modo da garantire interventi – al massimo entro un’ora dal momento della chiamata – a qualsiasi ora del giorno e della notte, non solo nei giorni feriali ma anche in quelli festivi.

Questa opportunità merita di essere presa seriamente in considerazione, poiché la cattiva sorte è sempre in agguato: non bastasse la sfortuna di avere a che fare con un cancello rotto, con una serranda guasta o con una porta manomessa, se tutto questo si verifica di domenica, nel mese di agosto o il giorno di Natale il rischio è quello di essere costretti a far passare un lungo intervallo di tempo prima che il problema possa essere risolto.

Ecco spiegato il motivo per il quale dovresti fare affidamento su un servizio che è attivo h24, così che anche gli interventi più urgenti possano essere portati a termine nel giro di breve tempo. Che si tratti di sostituire il motore di una serranda, di riparare una tapparella che non è più efficiente, di sbloccare una serratura o di intervenire in qualsiasi altro modo, la rapidità è anche sinonimo di sicurezza e di protezione dai malintenzionati.

Come trasformare la pagina Facebook in un sito web con Swimme

Published by:

facebook-per-le-aziende-1

facebook-per-le-aziende-1Avere un sito web “responsive” è fondamentale. Non possiamo fare a meno di notare che nell’ultimo periodo si sono notevolmente diffuse le vendite di dispositivi mobili ed il successo ottenuto da tablet e smartphone ha certamente influenzato le abitudini degli utenti che in ogni momento del giorno e della notte, si collegano alla rete superando di gran lunga gli accessi del PC di casa. Cambiamenti questi che vedono le aziende “costrette” a promuovere i propri servizi e prodotti online attraverso un sito web responsive, ottimizzato per i dispositivi mobili.

Chi desidera trasformare la pagina Facebook in un sito web responsive, può affidarsi ad applicazioni online in grado di gestire e tenere aggiornata la pagina, come ad esempio l’innovativo Swimme. Un modo davvero ottimale per mostrare ai propri clienti tutto ciò che si è e che si fa, quindi la propria azienda ed ogni suo aspetto, o i servizi di un libero professionista.

Ci sono ancora molti titolari di piccole e medie imprese ad essere convinti che creare un sito web sia qualcosa di troppo complicato, per questo preferiscono aprire una pagina Facebook. Oggi invece l’innovazione ha portato a scegliere servizi web che in pochi istanti sono in grado di creare il sito web importando in maniera automatica le informazioni da una pagina Facebook. Un esempio è quello del sito dello studio dentistico Gaudenzi di Forlì.

 

Ovviamente, chi è esperto, può anche personalizzare il proprio sito web e scegliere tra photogallery per i fotografi, e-commerce per permettere di acquistare online, booking per chi è titolare di un piccolo b&b o un altro tipo di struttura ricettiva. Basta scegliere dunque, trascinare nell’area della pagina dove posizionarli ed inserire le informazioni. Queste applicazioni sono facili ed intuitive, e ciò che permettono è creare un vero e proprio sito web a tutti gli effetti, ottimizzato per i motori di ricerca.

Il servizio, oltre a  trasformare la pagina Facebook in un sito web, permette anche di aggiungere titolo, logo, colori, nome al dominio del sito di default.

Quello su cui è bene ragionare è che avere una pagina attiva su Facebook e sempre aggiornata, non significa rinunciare al sito internet professionale. Pertanto, tutti coloro che desiderano portare la propria azienda online, senza limitarsi ai fans di Facebook, possono  trasformare la pagina Facebook in un sito web.

Il servizio permette quindi di ottenere grandi vantaggi ed anche ogni volta che si aggiungerà un nuovo contenuto su Facebook, il sito si aggiornerà in maniera automatica.

 

E’ consigliato trasformare la pagina Facebook in un sito web a:

 

piccoli Imprenditori e Liberi Professionisti che hanno la propria attività sul territorio (negozio, ristorante, bar, parrucchiere, officina meccanica,ecc…)

professionisti che vogliono fare e coltivare il proprio lavoro e la propria passione (fotografi, fisioterapisti, interior designer, …)

persone che non vogliono diventare un Internet Marketer e imparare un nuovo mestiere

persone o aziende piccole e medie, che comunque vogliono sfruttare il Web per far crescere il proprio Business e trovare più clienti

Di fatto, c’è chi parla di una vera e propria rivoluzione perchè trasformare la pagina Facebook in un sito web lega a doppio filo sito e Pagina facendoli collaborare e ciò porta ad ottenere ottimi risultati, sia in termini di visibilità che di guadagni!