Per le PMI la trasformazione digitale è un’occasione o un impiccio?

In tutti gli ambiti di mercato le aziende stanno dando il la a processi di trasformazione digitale che si stanno rivelando fondamentali per reagire ai mutamenti che coinvolgono non solo le imprese, ma la società nel suo complesso, a causa dell’evoluzione delle nuove tecnologie. Basti pensare, giusto per proporre un esempio, a come sono cambiati i nostri comportamenti di acquisto nel corso degli ultimi anni: i marchi non hanno potuto fare altro che adeguarsi per attirare la clientela interessata allo shopping online.

Quanto è difficile cambiare

La corsa al digitale non può certo essere considerata un percorso privo di ostacoli, per il semplice motivo che il solo possesso di risorse digitali non è sufficiente per raggiungere gli obiettivi auspicati. Il ricorso ai servizi cloud e alle piattaforme collaborative è certo utile, ma occorre più in generale capire in che maniera è possibile innovare e rinnovare il modo in cui si fa impresa. In altre parole, gli strumenti digitali devono poter essere integrati nel business aziendale. Per tutta l’economia il digitale costituisce una preziosa occasione: anche le piccole e medie imprese sono chiamate ad approfittarne, ma solo a condizione che siano in grado di concepire e sviluppare una strategia sul lungo termine.

La trasformazione digitale di Arka Service

Cliccando sul sito di arka-service.it, si può scoprire una realtà che ha fatto della trasformazione digitale e dell’innovazione i suoi tratti peculiari, doti di cui non si può fare a meno per arrivare a traguardi di eccellenza. Grazie ad Arka Service, chi gestisce un’impresa può concentrarsi unicamente sul proprio business, affidando la sicurezza informatica e l’innovazione a specialisti esperti e qualificati. L’assistenza viene garantita in qualunque giorno dell’anno e 24 ore su 24; per di più, si può usufruire di soluzioni su misura indispensabili per la crescita di ogni infrastruttura.

Il ruolo delle piccole e medie imprese

IDC ha condotto una ricerca intitolata SMB Digital Transformation, che permette di scoprire qual è l’approccio adottato dalle PMI nei confronti dell’innovazione. Stando ai risultati di questo studio, solo un’azienda su cinque non ha beneficiato di vantaggi concreti dopo essersi impegnata in processi di digitalizzazione. Il novero dei benefici che sono stati riscontrati dalle altre aziende, invece, è ampio e variegato, e include un accesso più semplice alle informazioni, il calo dei costi, la crescita delle vendite e l’aumento dell’efficienza produttiva, senza dimenticare il miglioramento della customer experience. Ciò non toglie che siano ancora tante le imprese che non si sono ancora adeguate alla digitalizzazione.

Quali sono i servizi più diffusi

Le piattaforme collaborative rientrano tra i servizi più diffusi, soprattutto per merito dell’erogazione tramite cloud, ma lo stesso discorso può essere esteso alle applicazioni di commercio elettronico, alle soluzioni di CRM e ai sistemi di talent management. In virtù di questi strumenti, le aziende hanno l’opportunità di aumentare le proprie performance: il che vuol dire massimizzare la redditività e la crescita. Occorre, in ogni caso, una prospettiva di integrazione, senza la quale non ci possono essere risultati sul lungo termine. 

Le sfide a cui far fronte: la raccolta e l’uso dei dati

Una sfida che non può essere sottovalutata è quella che prevede di considerare la digital transformation non come un traguardo raggiunto ma come un processo che è ancora in corso. Le varie aree tecnologiche devono essere connesse le une con le altre: questa è la via da percorrere per crescere in tempi più rapidi e per ottimizzare i risultati. Per poter essere digitale, un’impresa deve riuscire a raccogliere i dati relativi ai consumatori e a sfruttarli al fine di migliorare il proprio modello di business. Il futuro, insomma, è delle aziende data-centric, piccole o grandi che siano.