Quotazione oro, da cosa dipende le fluttuazione del prezioso metallo

oroL’oro è il metallo prezioso per eccellenza, tuttavia non tutti sanno che il valore di questo bene è stabilito in modo ufficiale con validità internazionale, e tale quotazione non è fissa dal punto di vista temporale, ma è soggetta a fluttuazioni continue.
Chiunque può controllare la quotazione dell’oro: per compiere quest’operazione è sufficiente collegarsi a un sito web attendibile e costantemente aggiornato.
La quotazione dell’oro è paragonabile alla borsa, proprio perché, appunto, muta in continuazione; è molto importante dunque che chi desidera vendere degli oggetti in oro, e anche chi vuol investire in questo metallo prezioso, controlli le relative quotazioni prima di concludere qualsiasi affare.
Non deve destare stupore il fatto che il valore dell’oro sia soggetto a fluttuazioni: l’oro è un bene che può essere venduto o acquistato, anche come pura forma di investimento, di conseguenza è inevitabilmente esposto ai trend del mercato.
Va detto che le fluttuazioni dell’oro, tuttavia, di norma sono esigue: l’oro è un metallo il cui valore è riconosciuto a livello internazionale, ragion per cui non è mai accaduto che la sua quotazione ufficiale si abbassasse in maniera significativa.
L’oro è considerato dunque un bene rifugio, ovvero un bene il cui valore non viene intaccato a prescindere dall’andamento del mercato e da fattori esogeni di qualsiasi tipo.
Premesso che, come detto, non si è mai verificata una diminuzione dell’oro di entità rilevante, ed è inverosimile che essa accada, quali sono gli aspetti che influiscono sulla quotazione ufficiale dell’oro?
Sicuramente la quotazione dell’oro può risentire di importanti cambiamenti geo-politici, e da questo punto di vista può rappresentare un caso emblematico la Brexit, ovvero l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.
Questo avvenimento del 2016 è stato considerato dagli investitori come sinonimo di maggiore incertezza nei mercati finanziari internazionali, e in casi come questo gli investimenti riguardano principalmente i cosiddetti beni rifugio, quindi quei beni che, anche laddove si verifichino degli scombussolamenti negli equilibri politico-economici internazionali, non vedono calare il loro valore.
A seguito del Brexit il prezzo dell’oro è dunque cresciuto in modo repentino, e il medesimo trend si è verificato pochi mesi dopo anche a seguito dell’elezione di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti, segno evidente del fatto che gli investitori hanno valutato questo cambiamento come possibile portatore di incertezza nei mercati finanziari internazionali.
Importanti cambiamenti di natura geo-politica, dunque, possono influire sulla quotazione dell’oro, ma solo nel caso in cui i medesimi abbiano dei potenziali risvolti sul mondo della borsa.
Il prezzo dell’oro può dipendere anche dalla domanda, nel senso più ampio del termine: la domanda di oro è sempre elevata, tuttavia nel caso in cui grossi investitori, come ad esempio degli Stati, scelgano di acquistare dell’oro, può accadere che la quotazione di questo bene subisca delle modifiche significative.
Nel momento in cui si consulta la quotazione ufficiale dell’oro è importante distinguere tra oro usato e oro nuovo, noto anche come oro puro.
Il fatto che un oggetto in oro sia stato usato è davvero poco rilevante, dal momento che se si vuol vendere un oggetto di questo tipo il medesimo può essere sottoposto a fusione, tramite cui si ricava dell’oro puro pronto per essere riutilizzato. La distinzione tra oro nuovo e oro usato è legata al fatto che quest’ultimo non è puro, ma costituisce una lega con altri metalli: è rarissimo, anche per ragioni tecniche, che un oggetto in oro sia realizzato in oro puro, per tale motivo questa distinzione è opportuna.
É utile sottolineare, a tal riguardo, che il livello di purezza dell’oro è misurato in carati, e l’oro puro, quindi l’oro con la quantità massima di carati, è quello che ne conta 24.
Conoscere la quotazione dell’oro è molto importante, dunque, sia qualora si voglia vendere che laddove si intenda acquistare: per vendere un oggetto in oro è fondamentale rivolgersi a un compro oro regolarmente abilitato allo svolgimento dell’attività, se si vuol acquistare dell’oro come forma di investimento, invece, l’ideale è far riferimento a un banco metalli.