Category Archives: Sport

Notizie sportive.

Da Baggio a Verdi, passando per Diamanti, gli assi del Bologna

Published by:

calcioDa ormai molti decenni Bologna è una città di sport dove spiccano due attività principali. La prima è il basket, con due società storiche come la Fortitudo e la Virtus, e la seconda è il calcio, dove rimarrà per sempre vivo il ricordo dello ‘squadrone che faceva tremare il mondo‘, ossia il Bologna degli anni ’30. Vincitore di sette Scudetti, l’ultimo dei quali nel 1964, il club felsineo è una realtà storica del calcio italiano e, sebbene adesso navighi nelle zone calme della classifica di Serie A, ha saputo rialzarsi spesso dalla crisi dopo essere retrocessa in Serie B e addirittura in Serie C1. Con il campionato di Serie A 2017-18 che sta per chiudersi, il club rossoblù archivia un’altra stagione di alti e bassi nella quale si sta per proclamare campione la Juventus, favorita dai pronostici delle scommesse sulle manifestazioni sportive del calcio italiano.

Tuttavia, anche quest’anno nel club felsineo si è avuta l’impressione di aver assistito all’esplosione di un calciatore di livello elevato: stiamo parlando di Simone Verdi. Nato in provincia di Pavia nel 1992, il numero 9 rossoblù ha trovato la sua dimensione al Dall’Ara e quest’anno si è reso protagonista di una stagione importante, segnando 9 reti in 32 partite ma soprattutto dando dimostrazione di saper coprire molti ruoli in attacco. Abile nel dribbling e negli smarcamenti, Verdi è la classica seconda punta mobile che spacca gli equilibri e sa anche andare in rete. Quest’anno l’ex Empoli proveniente dal vivaio del Milan si è distinto soprattutto per essere riuscito ad andare più volte in rete nella stessa partita segnando due goal su punizione con entrambi i piedi, qualcosa di assolutamente eccezionale.

L’esplosione del talento pavese, cercato insistentemente dal Napoli a gennaio e forse diretto all’Inter l’anno prossimo, è soltanto l’ultima manifestazione delle abilità di un calciatore fuori dalla norma al Dall’Ara. Negli ultimi vent’anni i tifosi del Bologna sono stati abituati a vedere dei calciatori di un certo livello e si sono fatti la bocca buona. Tra tutti, ovviamente, va ricordato Roberto Baggio, fantasista d’altri tempi e per molti miglior giocatore italiano di sempre. Nella stagione 1997-98, quella prima del mondiale di Francia, il Divin Codino mise a referto la sua miglior stagione di sempre dal punto di vista realizzativo, andando in goal 22 volte in 30 partite, qualcosa che a Bologna non avrebbero visto più. Bistrattato alla Juventus e all’Inter, Baggio trovò proprio a Bologna l’affetto e la tranquillità necessaria per riprendersi la nazionale e andare poi all’Inter, dove avrebbe continuato a incantare.

Dopo di lui e prima di Verdi, al Dall’Ara è transitato un altro talento senza freni, quell’Alessandro Diamanti capace di incastonare gemme su punizione e di inventare giocate impensabili per gli altri. Mancino e poco avvezzo ai tatticismi, anche il fantasista toscano ha vissuto le sue migliori stagioni al Bologna, guadagnandosi anche la partecipazione all’Europeo 2012 con l’Italia di Cesare Prandelli, quando trasformò il rigore decisivo nella serie dei quarti di finale contro l’Inghilterra.

Verdi, dopo Baggio e Diamanti, è l’ennesima riprova che a Bologna il talento non si spreca mai.

A cosa serve il paraschiena moto

Published by:

Come ben sa qualsiasi amante delle due ruote, il paraschiena moto è fondamentale per chi ama viaggiare, anche per rispettare le norme in vigore: è obbligatorio, infatti, per i conducenti dei veicoli di potenza superiore ai 25 kW. Si tratta di una protezione di cui non si può fare a meno per tenere il costato e la schiena al riparo dalle conseguenze di possibili colpi e urti, ma non solo: questo accessorio, infatti, permette anche di prevenire le abrasioni e di proteggere gli organi interni in caso di caduta. Si calcola che il rischio di gravi lesioni a carico della colonna vertebrale si riduca del 60%, e che quello di traumi irreversibili si riduca del 40% indossando il paraschiena. Le lesioni spinali, per altro, in molte occasioni non sono determinate dagli impatti, ma dagli inarcamenti della schiena che gli stessi impatti causano.

Il compito di un paraschiena moto

La funzione di un paraschiena è quella di fare in modo che la forza sprigionata dall’urto contro un ostacolo, come per esempio il fondo stradale, possa essere assorbita: così, si riduce la trasmissione sulla colonna vertebrale di tale forza. Per essere certi di utilizzare un paraschiena omologato, è sufficiente verificare che esso sia certificato secondo la norma EN 1621-2712. A seconda del grado di protezione che garantiscono, tali dispositivi possono essere classificati nella categoria di protezione 1 o in quella di protezione 2, che è la più elevata.

I modelli a disposizione sul mercato sono tre: il Lower Protector, il Back Protector e il Full Back Protector. Un paraschiena Lower Protector è in grado di proteggere unicamente la fascia lombare, mentre grazie a un modello Back Protector si ha la possibilità di mettere al riparo l’intera fascia centrale della schiena; con il Full Back Protector, invece, vengono associate le funzioni degli altri due dispositivi, con in più la copertura delle scapole.

Come scegliere il paraschiena

Nel momento in cui ci si accinge all’acquisto di un paraschiena moto, si deve decidere se comprare un modello esterno o interno: quest’ultimo ha il pregio di risultare più confortevole da indossare, dal momento che deve essere sistemato all’interno della tasca posteriore del giubbotto, mentre il primo pur essendo meno comodo e caratterizzato da una praticità minore ha il vantaggio di assicurare una protezione migliore. In entrambi i casi, lo spessore non supera i tre centimetri, proprio per questioni di praticità.

Dal punto di vista della composizione, un paraschiena è realizzato nella sua parte esterno con accorgimenti tali da renderlo flessibile, così che chi lo indossa non si senta costretto nei movimenti e possa beneficiare della massima mobilità. La parte interna, poi, è progettata e realizzata in maniera da riuscire ad assorbire l’eventuale energia cinetica che si genera in occasione di un impatto o di uno scontro. 

La sicurezza è un aspetto indispensabile quando si viaggia in moto, ed è questa la ragione per la quale non si può fare a meno di un paraschiena da indossare prima di salire in sella. Può essere utile, per altro, chiedere un consiglio agli addetti del negozio o del punto vendita a cui ci si rivolge, ma è importante tenere conto anche delle proprie caratteristiche fisiche: un corpo da fantino ha esigenze diverse da quello di chi è alto due metri, per esempio. 

Perchè affidarsi ad un personal trainer

Published by:

Chi è il personal trainer?

Il personal trainer, l’italianissimo allenatore personale è una figura professionale che ha come obiettivo quella di dare benessere alla sfera fisica, psichica e mentale ad una persona che utilizza l’attività fisica per rimettere in forma mente e fisico. Infatti, lo stato di salute di una persona è un fattore ereditario, quindi tramandato dai genitori e dai nonni a nipoti e discendenti successivi. Il resto, seguendo la filosofia darwiniana, è un adattamento naturale ai problemi fisici come gli acciacchi e le malattie che il destino ci ha riservati. Tutto questo comporta la conoscenza di tante materie da applicare a molteplici fattori a cui la vita e la natura ci mettono alla prova. Continue reading

Sport a Madonna di Campiglio

Published by:

sport-a-madonna-di-campiglioRidurre Madonna di Campiglio a sola località dedicata agli sport sulla neve, è sicuramente un errore. In ogni periodo dell’anno, il prestigioso paesino offre un vastissimo panorama di attività sportive che consentono di soddisfare ogni tipo di interesse. Vediamo cosa è possibile fare oltre tennis, nuoto e pattinaggio.

Arrampicata

Il gruppo delle Dolomiti di Brenta permette di effettuare sia l’arrampicata sportiva che quella classica. Le pareti ed i pilastri che conducono alle guglie, sono riservate per tutti coloro (esperti o appassionati) che vogliono provare l’ebbrezza dell’arrampicata. Chi si vuole cimentare con questo sport può chiedere l’aiuto delle guide alpine che insegneranno le tecniche migliori per fare il climbing, cominciando dai corsi di roccia che caratterizzano le vie normali. I più esperti, invece, possono chiedere aiuto per percorsi più impegnativi che hanno rese famose La Preus, la Maestri Alimonta sul Campanil Basso, la Detassis sulla Cima Brenta Alta e la via delle Guide sul Crozzon di Brenta.

Via Ferrata

Le Dolomiti di Brenta presentano un significativo sistema di vie ferrate di tutte la Alpi che si chiama Via delle Bocchette.
E’ in pratica un reticolato di attrezzati sentieri che investe tutto il gruppo anche grazie a delle minuscole cenge aeree che consento anche ai non esperti, di vivere questa esperienza. Le guide alpine offrono una serie di escursioni dove insegneranno l’utilizzo ideale della necessaria attrezzatura.
Tra le vie ferrate si evidenziano: Sentiero Ettore Castiglioni, Sentiero Ottone Brentari, Sentoero Alfredo Benini, Sentieri G.Vidi, Sentiero Oliva Detassis, Sentiero delle Bocchette che si divide tra Bocchette Centrali e Bocchette Alte.

Golf

Per uno sport decisamente più rilassante, Madonna di Campiglio e la Val Rendena propongono due campi da golf: il primo a Campiglio e il secondo tra Caderzone Terme e Bocenago.
Il primo è il Golf Club Campo Carlo Magno e risulta essere tra i più antichi e più alti campi da golf in Europa. Incorniciato da verdissimi boschi a 1650 metri di altitudine, regala una vista meravigliosa sulle Dolomiti per tutto l’intero percorso a 9 buche lungo 5469 metri disegnato nel 1921 da Henry Cotton.
Il Golf Club Val Rendena è un recente campo da golf che si dipana sui prati del parco fluviale che da Strembo porta a Bocenago. Offre un percorso 9 buche par 35

Parapendio

Gli amanti di sport adrenalinici troveranno interessante gettarsi dai 2100 metri del Doss del Sabion per planare dolcemente sulla Val Rendena. Anche chi non è pratico può alimentare il sogno di Icaro volando su un parapendio biposto in compagnia di un qualificato istruttore.

Dog Trekking

Direttamente dal Nord America è arrivato anche a Campiglio il dog trekking, ossia vivere la montagna camminando attaccati ai cani tramite un imbrago allacciato in vita. Come è facilmente  intuibile è questa un’attività sportiva che possono fare tutti dal momento che il cane che verrà assegnato, è perfettamente addestrato e abituato a condurre in modo docile la persona trainata. Questa pratica viene offerta nel periodo che va da aprile fino ad ottobre solo su prenotazione con partenza da San Lorenzo in Banale  fino ad arrivare a Campiglio.

Pesca

Laghetti, fiumiciattoli e torrenti alpini sono l’ideale per vivere delle intense giornate dedicate alla pesca. A Madonna di Campiglio, Pinzolo e in tutta la Val Rendena si trovano punti per la pesca a mosca e spinning, gestite dalle locali associazioni di pescatori. Altri punti limitrofi sono quelli dell’Alto Sarca, Basso Sarca, Alto Chiese, Val di Sole, Val di Non e Primiero.

Equitazione

Non poteva mancare l’opportunità di scoprire le Dolomiti attraverso delle incredibili passeggiate a cavallo in compagnia di istruttori della Val Rendena e di Pinzolo, dove si trovano i maneggi dove prenotare una escursione all’interno del Parco Naturale Adamello-Brenta. Anche in questo caso, per i neofiti gli istruttori sono disponibili a mostrare i primi approcci con il cavallo e ad insegnarti le più elementari tecniche di cavalcata. E, per i più piccoli, le passeggiate possono essere fatte su docilissimi pony.

Maggiori informazioni per le tue vacanze in Trentino le trovi sul sito Igrandiviaggi.it.

Lanciati, paracadutismo per tutti a Rimini

Published by:

paracadutismo

paracadutismoOggi ci sono tanti modi per fare paracadutismo sportivo e l’associazione Lanciati.it offre ad ognuno la propria esperienza:

Lancio in tandem: la possibilità per tutti di provare il brivido del lancio da un aereo in  totale sicurezza saldamente imbragati ad un esperto istruttore che farà vivere l’esperienza più adrenalinica della propria vita con il lancio in paracadute tandem.
Il lancio in tandem diventa anche un’occasione regalo: chi vuole può prenotare il lancio in tandem ad un amico o ad un parente per festeggiare una giornata importante. Chi fosse interessato non deve fare altro che prenotare online e regalare così un’emozione indimenticabile. Il lancio in tandem si acquista direttamente tramite bonifico bancario e lo si riceve immediatamente tramite email. Il voucher che si riceve avrà la durata di otto mesi dal momento della sua emissione e la persona a cui è destinato il regalo avrà la possibilità di prenotare con tutta calma scegliendo il giorno in cui vorrà effettuare il lancio. Oltre al voucher viene spedito anche un buono regalo totalmente personalizzabile secondo le proprie esigenze con il nome della persona a cui è destinato il regalo il nome del mittente del dono ed un messaggio augurale che verrà espressamente indicato.

Corso A.F.F..: chi  ha già provato il lancio in tandem e vuole farne parte in prima persona, può iscriversi al corso di paracadutismo A.F.F. e in poco più di un week end si avrà la possibilità di conseguire l’abilitazione al lancio e diventare paracadutista.

Wind tunnel A.F.F.: chi sceglie di iniziare il corso A.F.F. ma vuole  avere la certezza di superare tutti i livelli di apprendimento senza difficoltà, può prenotare una sessione di wind tunnel per poter acquisire la memoria muscolare corretta e saper mantenere la posizione oltre che imparare a muoversi in caduta libera ancora prima di aver cominciato il corso.

Wind tunnel Coach: chi è già paracadutista e vuole  migliorare la propria tecnica di volo e iniziare una progressione che porti a volare velocemente in tutte le posizioni, può contattare direttamente l’associazione e trovare la strada più rapida per migliorare i propri skills e raggiungere una capacita di volo invidiabile.

Lanciati si trova online e fisicamente a Rimini mentre l’attività lancistica viene effettuata a Fano (provincia di Ancona, Marche) dove si viene accompagnati presso la scuola di paracadutismo Alimarche Fano dove si trova il massimo della professionalità e competenza nello svolgimento di corsi di paracadutismo sportivo e lanci in tandem con paracadute biposto propedeutici all’attività lancistica.
A.S.D. Lanciati.it è un’associazione sportiva dilettantistica senza scopo di lucro impegnata a promuovere il paracadutismo sportivo. A.S.D. Lanciati.it è affiliata all’ente di promozione sportiva A.S.C. di Torino e al CONI​​​.
L’associazione si propone di dare un valido supporto a chi vuole intraprendere la fantastica avventura del volo umano nella sua più pura espressione ed è impegno supportare chi è già un paracadutista e vuole crescere allenandosi in previsione delle gare con l’obiettivo di diventare campioni italiani.​ Da pochi mesi è attiva anche l’a.s.d. VZone, dislocata a Vercelli, che offre le stesse adrenaliniche esperienze.

Cristiano Lucarelli in campo con la Primavera

Published by:

[24/01/08] Calcio: Lucarelli scende in campo (14,30 a Collecchio) con la Primavera del Parma
(24/01/08) L’attaccante del Parma Cristiano Lucarelli scenderà, oggi pomeriggio alle ore 14.30, sul campo del Settore Giovanile del Centro Sportivo di Collecchio, per giocare con i ragazzi della Primavera allenati da Andrea Manzo nel match ufficiale contro i pari categoria del Genoa nell’anticipo della prima giornata di ritorno del girone A del campionato Primavera.
All’andata i baby crociati si imposero in trasferta per 1-0 (gol di Galli al 20′).
Cristiano Lucarelli avrà così l’opportunità di aumentare il minutaggio nelle gambe e ritrovare in pieno il ritmo partita.