Studiare in Australia? Ecco il rapporto Top 100 Graduate Employers!

Ogni anno, il rapporto Top 100 Graduate Employers prende una profonda parte delle aziende che offrono le migliori opportunità di lavoro per i laureati, le industrie a favore dei giovani e le aziende con le quali gli studenti sono più interessati a lavorare. Studiare in australia è importante ma poter contare su assunzioni post laurea rapide forse lo è ancor di più.

Il rapporto è una produzione congiunta dell’Australian Financial Review e di GradConnection, che contiene moltissimi contenuti di approfondimento sotto forma di infografiche, testimonianze e articoli. Quest’anno ha visto una forte attenzione ai lavori governativi e all’analisi dei dati. L’elenco dei 100 migliori datori di lavoro laureati è certmente il vincitore della classifica.

L’elenco

Non sorprende che le quattro grandi società di revisione contabile si siano piazzate nella top ten. Quest’anno i primi 10 datori di lavoro sono:

  • Deloitte
  • PwC
  • IBM
  • NSW Governo
  • KPMG
  • Accenture
  • OCCHIO
  • Commonwealth Bank of Australia
  • Quantità

I principali settori per i quali i datori di lavoro stanno assumendo laureati sono l’informatica e le telecomunicazioni (50%), la finanza e l’economia (45%) e la contabilità e la revisione contabile (38%).

Focus sulle competenze trasversali Un’indagine GradConnection condotta tra i laureati della classe del 2018 ha mostrato che l’88% pensa che le competenze trasversali come la comunicazione, la risoluzione dei problemi e la consapevolezza di sé sono più importanti per un datore di lavoro che non le qualifiche universitarie.

Nel valutare i laureati, la seguente percentuale di dipendenti ha considerato queste competenze “molto importanti”:

  • Capacità di comunicazione (89%)
  • Lavoro di squadra (75%)
  • Competenze interpersonali (69%)
  • Resilienza (43%)
  • Pianificazione e organizzazione (34%)La seguente percentuale di dipendenti considerava i laureati privi di determinate competenze:
  • Conoscenza del business (40%)
  • Sensibilizzazione commerciale (35%)
  • Resilienza (17%)
  • Intelligenza emotiva (16%)
  • Esperienza professionale pertinente (14%)

Mantenere i corsi rilevanti Per garantire che gli studenti siano pronti per la forza lavoro, le università stanno facendo di più per offrire esperienze di lavoro come parte della loro laurea. Tuttavia, la relazione rileva che le università non riescono a mantenere i corsi rilevanti per le sottigliezze del posto di lavoro e a garantire che i contenuti dei corsi siano aggiornati con la pratica del settore.