Assemblaggi elettromeccanici, a chi affidarsi?

Negli assemblaggi elettromeccanici, sono gli operatori a controllare la funzionalità dei componenti. Le operazioni di assemblaggio vengono condotte utilizzando avvitatori verticali, presse per l’inserimento delle guarnizioni all’interno delle valvole e macchine collaudatrici per la verifica a campione dei componenti assemblati.
Molta cura è anche destinata agli imballi per assicurare la perfetta integrità degli assemblaggi elettromeccanici nel quale possono essere inserite anche le parti che serviranno per l’innesto del componente sui dispositivi impiantistici, come nel caso dei dadi e delle guarnizioni per i rubinetti pressurizzati o per i misuratori di pressione.
Ogni azienda che si occupa di assemblaggi elettromeccanici può essere specializzata in un dato settore, come ad esempio, nei componenti termoidrosanitari. 
Nelle lavorazioni con conto terzi, esiste anche un codice etico il quale prevede la tutela dell’ambiente e la massima fiducia con i partner aziendali, recuperando il materiale di scarto e ottimizzando il consumo energetico nella consapevolezza dell’importanza delle risorse ambientali. Questo permette di ottenere un risparmio considerevole, che equivale alla salvaguardia di un piccolo bosco.
Il codice etico nel settore degli assemblaggi elettromeccanici, oggi rappresenta una carta vincente per valutare l’affidabilità e la trasparenza di un’azienda, fondamentale nel settore delle lavorazioni conto terzi.

Assemblaggi meccanici con elementi di precisione

Gli assemblaggi meccanici devono poter garantire uno standard qualitativo elevatissimo, soprattutto quando si tratta di tarature particolari dove una minima variazione nella messa in linea delle parti può infatti influire sensibilmente sul risultato finale rendendolo così inaffidabile. Ecco perchè è fondamentale curare il collaudo in relazione a quelli che saranno poi i processi di produzione dei diversi assemblaggi meccanici eseguiti. Una particolare precauzione che riguarda sia gli assemblaggi interni che gli assemblaggi conto terzi. Per questo si utilizzano strumenti di valutazione, con lo scopo di valutare con assoluta precisione, correggendo eventualmente le problematiche legate ad una produzione seriale.

Assemblaggio delle valvole

L’ assemblaggio delle valvole, avviene anche ad isole o celle. Si tratta di una tecnica che non richiede la ripetitività del flusso produttivo. In una cella di montaggio l’assemblaggio elettromeccanico della valvola offre la presenza di più postazioni di lavoro avvalendosi di set di lavoro completi ed autosufficienti, ma è sempre l’operatore specializzato a garantire la qualità dell’assemblaggio, controllato in ogni sua fase.

A chi affidarsi per gli assemblaggi elettromeccanici?

Gli assemblaggi elettromeccanici sono un lavoro di altissima precisione. A differenza di quanto si possa pensare, non tutto il lavoro viene eseguito da robot e da automatismi consolidati. Meglio dunque affidarsi a ditte specializzate negli assemblaggi elettromeccanici conto terzi come Mecfina di Verona. Gli assemblaggi elettromeccanici hanno anche una componente di manualità gestita direttamente da tecnici specializzati, in grado di assemblare manualmente ed in maniere più che precisa, ogni pezzo. Un cliente che richiede un dato prodotto e lavorato, fa realizzare prima di tutto un disegno tecnico, un modello che viene eseguito nelle operazioni finali di assemblaggio meccanico sottoposto alla tornitura,dove si effettuano operazioni come ad esempio la riduzione del diametro esterno.
E’ pertanto opportuno affidarsi a ditte serie, che godono della massima credibilità, che operano da diverso tempo e sanno occuparsi scrupolosamente di ogni dettaglio con la massima responsabilità.