3 strategie infallibili per creare un blog di sicuro e duraturo successo

Nell’era del tutto e subito, in cui è necessario fornire agli utenti tutto ciò che occorre loro per soddisfare le proprie necessità, creare un blog rappresenta una ghiotta opportunità di ottenere conversioni.

Il blog ci consente di raggiungere personalmente i visitatori rivolgendoci a ciascuno di essi.

Ma, ovviamente, non basta allestire una bella pagina destinata al blog, magari ben formattata e con un layout accattivante. Quello che conta, in questo caso, sono anche i contenuti.

Il valore dei contenuti ed il modo in cui il messaggio è dato al lettore sono determinanti.

Bisogna lavorare seriamente sui contenuti e, sempre tramite contenuti (articoli), è necessario diffondere e favorire la conoscenza del blog nella ragnatela dei motori di ricerca.

Ma, chi si sia dedicato alla creazione di un blog sa bene quanti problemi tale scelta generi.

Come aprire un blog di successo dunque, evitando le solite, varie problematiche?

Scopriamolo.

1. Conosci i segreti della SEO

Ai nostri giorni un blogger che intenda creare un blog di successo non può proprio permettersi il lusso di ignorare la SEO, della quale, almeno è tenuto a conoscere le basi.

Gli utenti di una data nicchia usano i motori di ricerca per raggiungere i blog.

Ebbene, collocarsi all’interno di questi ultimi con una buona visibilità è fondamentale.

Certo, la SEO nel corso degli ultimi anni è cambiata parecchio.

Ci sarebbe su questo argomento tanto da parlare, ma, in questa sede, basterà dire che oggi, ancor più che in passato, bisogna scrivere per le persone e non per i motori di ricerca, con occhio però sempre attento alle keywords.

2. Rendi il tuo blog virale

Ottenere condivisioni sui social significa garantire al proprio blog un bacino di visitatori quanto mai ampio. Creare blog e pubblicare i primi articoli non è il punto di arrivo, ma solo il punto di partenza.

Le probabilità, infatti, che il blog “da solo” raggiunga il proprio target sono piuttosto scarse.

Occorre farlo diventare virale, ottenendo condivisioni sui social network: questo è il passaggio fondamentale per ottenere visibilità.

E’ opportuno preliminarmente utilizzare tutti gli strumenti che il web mette a nostra disposizione, dai social network più o meno popolari alla newsletter.

Ottima idea quella di condividere un articolo in risposta a un problema su forum, in questo caso, però, meglio operare con molta cautela.

3. Verifica e monitora le visite al blog

Una volta messo in piedi un blog e seguiti tutti gli accorgimenti sin qui descritti, il minimo che si possa fare è verificare i progressi compiuti dallo stesso.

Farlo è possibile, grazie a Google Analytics, lo strumento utilizzato da Google per monitorare le visite di siti, blog e altre pagine web.

Con questo potente e preciso strumento è possibile ottenere statistiche sulle visite che la pagina sta ricevendo talmente dettagliate da poter: quantificare i visitatori di ogni singolo blog, verificare come interagiscono con esso, scoprire da dove arrivano e quanto tempo rimangono sulla pagina.

Come si vede, creare un blog di successo non è impresa poi così ardua.

Per farlo, però, occorrono gli strumenti giusti e tanta buona volontà.